Arrosto al sale e miele

Marco Gavio Apicio è stato un gastronomo dell’antica Roma, vissuto fra il I secolo ed il II secolo d.C.ai tempi di Tiberio
Descritto come amante dello sfarzo e del lusso, egli costituisce ad oggi la principale fonte sulla cucina romana.

È una ricetta in cui emerge chiaramente il gusto antico di mescolare dolce e salato Una ricetta a prima vista da “prendere con le molle” ma il risultato è un arrosto sorprendentemente gustoso.

Assaturam: assam a furno simplicem salis plurimi conspersam cum melle inferes

Arrostire la carne in una pentola cilindrica aggiungendovi molto sale. Servi con miele

Ingredienti:

per 4 persone: 800 gr di arrosto di maiale, 250 gr di sale, 4 c di acqua, 2 c di miele

Mescolare il sale con l’acqua e immergervi completamente l’arrosto che dovrà cuocere 2 ore a 200° in una pentola di creta bagnata con acqua. Togliere la crosta di sale, bagnare con miele fuso e. a pentola coperta, lascia riposare 10 minuti. tagliare e servire